Olivetti – Un murale mai eseguito

Olivetti – Un murale mai eseguito

L’opera e la sua storia

Nel corso dei lavori di sistemazione del vasto cortile che separa i vecchi Stabilimenti Olivetti dal complesso che produceva il gas per la Città di Ivrea, e in seguito acquisito dalla Società, vennero rinnovate le facciate sul cortile e quindi costruito un piccolo edificio antideflagrante in cemento armato a vista, con fioriere, adibito a deposito di bombole (Pier Paride Vidari).
In seguito si senti l’esigenza di migliorare l’aspetto degli affacci sulla corte e fu proposto, da parte dell’Ufficio di Corporate Identity, di eseguire un grande murale che avrebbe dovuto riempire la superficie del muro antistante l’ingresso al cortile.
Il bozzetto venne predisposto dall’artista argentino Julio Pas, con il coordinamento dello stesso Vidari che aveva incarico di progettare l’insieme della corte.

Il murale non venne poi eseguito.

Piccolo deposito per le bombole realizzato da P. P. Vidari in cemento armato e copertura antideflagrante.
Immagine del bozzetto preparatorio per il murale, opera di Julio Pas.

Testi e fotografie tratti dal libro:

Architetture olivettiane a Ivrea
I luoghi del lavoro, i servizi socio assistenziali in fabbrica
DANIELE BOLTRI
GIOVANNI MAGGIA
ENRICO PAPA
PIER PARIDE VIDARI

Back to Top